Rapsodia underground, 5 concerti in Sala Assoli, primo appuntamento martedì 26.

0
152

Dal 26 novembre 2019 al 28 aprile 2020

Sala Assoli – Casa del contemporaneo, vico Lungo Teatro Nuovo 110, Napoli

 

Direzione artistica Luca De Lorenzo

 

Rossini, Ciaikovskij e Rota in chiave pop, jazz ed elettronica: la classica è di tutti

Nella Sala Assoli – Casa del contemporaneo nasce il progetto “Rapsodia underground”: una rassegna di 5 concerti, uno al mese, dal 26 novembre 2019 al 28 aprile 2020. 

Alla base della proposta c’è l’idea di declinare la musica classica in chiavi e formazioni inedite.

E, contemporaneamente, tornare a vivere l’underground come spazio di ricerca e scelta, nicchia e libertà.

Così, mentre Mozart, Puccini e Wagner diventano pop, jazz, blues, techno, con sfumature cabaret, il sotterraneo riconquista il ruolo di luogo di sperimentazione.

Tutto è sintetizzato nel sottotitolo, “classiche influenze di stagione”: a coniugare ironicamente l’oggetto, la classica, e la modalità in cui verrà interpretata – l’influenza come contaminazione – nel corso della stagione teatrale di uno spazio che asseconda plasticamente l’idea del progetto. I concerti, infatti, andranno in scena nella Sala Assoli, luogo underground in senso stretto, immersa come è in un sotterraneo dei Quartieri spagnoli.

 

La rassegna nasce dall’esigenza di conoscere e ascoltare la musica classica nei luoghi e nelle forme meno convenzionali; è quindi soprattutto rivolta al pubblico dei non addetti ai lavori.

“Svecchiandone l’immagine, la classica può essere conosciuta e amata da chiunque – dice Luca De Lorenzo, cantante lirico e direttore artistico della rassegna –. Artisti italiani e internazionali, di volta in volta, proporranno una chiave originale di rilettura del classico, avvicinando gli spettatori a un importante patrimonio collettivo”.

La rassegna ha come partner l’associazione “Sii turista nella tua città”: il sodalizio da anni si occupa di promuovere un modo nuovo di conoscere il proprio territorio con guide non convenzionali nei luoghi meno battuti di Napoli e dintorni. Nel contempo si occupa di dare una vetrina a proposte artistiche emergenti: ha sposato il progetto “Rapsodia underground” nell’ottica di una valorizzazione di spazi e formazioni originali.

Programma (tutti gli spettacoli sono di martedì e iniziano alle 20.30)

 

26 novembre 2019

Paese mio bello. L’Italia che cantava e canta

Lello Giulivo, Gianni Lamagna, Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi (canto), Michele Bonè, Paolo Propoli (chitarre)

 

Dalla classica partenopea al tango argentino, da Shakespeare tradotto in napoletano alla musica etnica, il concerto è una rivisitazione di mezzo secolo di note, epoche e generi.

 

28 gennaio 2020

Sugestiones clàsicas del Amèrica Latina

Marcos Madrigal (solo piano)

 

Uno dei pianisti più famosi a apprezzati del panorama latino-americano accompagna il pubblico in un appassionato percorso musicale, partendo dal suo paese d’origine, Cuba, fino ad arrivare in Argentina. Madrigal eseguirà composizioni “classiche” dei principali compositori latino-americani.

 

4 febbraio 2020

A ciascuno il duo

Ivan Dalìa (pianoforte), Luca De Lorenzo (basso/baritono)

 

Due giovani artisti napoletani si uniscono in un duo paradossale. Canto e piano, insieme, ci portano a spasso nella storia dell’opera usando il tramite, unico, della risata. La storia della musica e dei grandi compositori del passato viene raccontata attraverso il linguaggio comico dei due artisti, il cui scambio è teatrale ed a volte surreale.

 

31 marzo
Explore the past

KamAk (Luigi Castiello basso elettrico/ synth/ elettronica; Stella Manfredi violino elettrico)

 

Tradizione e tecnologia si fondono in una dimensione elettronica innovativa. Un viaggio che affonda le radici nel passato, con l’uso dei grandi temi classici, e approda a un risultato originale attraverso l’utilizzo della tecnologia.

 

28 aprile

Tel-lù-ri-co

Madato (elettronica)

 

Versatilità e libertà di espressione incontrano l’evocazione di immagini e il racconto di storie attraverso la musica. Le melodie del repertorio sinfonico sono tradotte in proiezioni e combinazioni armoniche dal gusto elettronico.

 

Info

Sala Assoli www.casadelcontemporaneo.it

Tel. 345 4679142, mail info@casadelcontemporaneo.it

siiturista.it (Fb Sii turista della tua città)

 

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here