Ginnastica e Scienze Motorie, Lentini promuove il ruolo della Federazione .

0
243

Dopo i successi dell’Universiade al Palavesuvio e le celebrazioni dei 150 anni della Federazione alla Mostra d’Oltremare, la Ginnastica torna ancora a Napoli, questa volta al Museo Archeologico Nazionale, Non c’è due senza tre, si è chiuso così il cerchio magico dei tre momenti che caratterizzano lo Sport, quello competitivo, quello istituzionale e quello culturale.

L’occasione è stata il convegno “Federginnastica e Scienze Motorie – Insieme per Movimento, Benessere e Salute” organizzato dalla Federazione Ginnastica d’Italia e dalla Scuola dello Sport del CONI – diretta da Rossana Ciuffetti – con allestimento scenografico curato da Valter Rosso, in collaborazione con la Società italiana di Scienze Motorie e Sportive e la Conferenza dei Corsi di Laurea in Scienze Motorie.

Nel Salone del Toro Farnese al MANN, ad aprire i lavori è stato il Presidente della FGI cav. Gherardo Tecchi “La Federginnastica e le Scienze Motorie hanno un obiettivo in comune: formare i giovani per il benessere e la salute. La FGI ha due anime – ha sottolineato il Presidente Tecchi – quella agonistica e quella indirizzata al benessere, al movimento e alla salute; vogliamo riprendere questo filo con le scienze motorie, nel 2020 si deve ricominciare a lavorare con i giovani nelle scuole primarie attraverso i nostri tecnici e i laureati.”. Gli ha fatto eco il Presidente del CONI Giovanni Malagò “Manca lo sport nelle scuole, lo Stato deve sistemare questa lacuna – ha poi proseguito – in questa città e in questa regione è più complicato organizzare eventi sportivi ma la recente Universiade è stato un successo che ha ancora il suo seguito”. Tra gli intervenuti al convegno, moderato dal Responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne FGI David Ciaralli, l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello: “Abbiamo ancora in mente la splendida manifestazione della scorsa estate, le Universiadi, di cui la Ginnastica è stata la regina”.

Sul palco, poi, si sono succeduti il Presidente del CONI Regionale Campania Sergio Roncelli ed il numero uno della Fondazione del CUSI e membro del Comitato FISU Lorenzo Lentini. Entrambi hanno ribadito come l’Universiade Napoli 2019 abbia segnato una svolta per lo sport universitario e non solo, a Napoli ed in tutta la Campania. “Tutto questo anche grazie all’apporto fondamentale delle Federazioni che hanno dato prova di grande efficienza, organizzativa e tecnica, come la Federginnastica coordinata dal suo vice Presidente Rosario Pitton” (seduto in prima fila nel salone sold out – ndr)

Hanno fatto seguito gli interventi del Segretario Generale Roberto Pentrella, del Direttore del CEDIR Claudio Scotton, del Presidente del SISMES Antonio Paoli, del Segretario della Conferenza dei corsi di laurea in Scienze Motorie Giuseppe Calcagno, del Direttore del MANN Paolo Giulierini, della  Docente dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope Pasqualina Buono, del Professore dell’Università di Foggia Dario Colella, del Presidente del corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive all’Università di Roma “Foro Italico” Laura Guidetti, del Professore dell’Università di Bergamo Antonio Borgogni.

Applausi per tutti dagli studenti di Scienze Motorie, dai dirigenti federali regionali, societari e dai tecnici, molti dei quali nella duplice veste di docenti di Educazione Fisica e Scienze Motorie. Fra di loro anche i Presidenti regionali del C.I.P. Carmine Mellone e della Fidal Alessandro Del Naia, il Delegato provinciale Coni Napoli Agostino Felsani, gli Olimpionici di pugilato Patrizio Oliva e di canottaggio Davide Tizzano, con Peppe Marmo e Luca Piscopo D.T. delle Fiamme Oro, neo-gruppo sportivo di riferimento della Federginnastica.

Cultura, certo, ma sempre inerente allo sport e allora, nell’arte scultorea, con gli splendidi gruppi marmorei e statue del prestigioso Museo partenopeo, anche l’arte sportiva, con le applaudite esibizioni di ginnastica artistica maschile e parkour, di artistica femminile e di ginnastica ritmica, curate rispettivamente da Marco Castaldo, Monica Degli Uberti e Liliana Leone. Oltre ai due vice Presidenti federali, il vicario Valter Peroni e Rosario Pitton, per la Federazione c’erano la DTN GpT Emiliana Polini, il DTN Salute e Fitness Roberto Carminucci, i Presidenti regionali della Campania Aldo Castaldo ed il suo collega della Puglia Lorenzo Cellamare, il vice campione del Mondo agli anelli Marco Lodadio accompagnato dal suo allenatore Gigi Rocchini.

Un’altra bella pagina scritta dalla Federazione Ginnastica d’Italia a Napoli, che non smette di stupire.

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here