Napoli, allenamento al San Paolo, contestazione ai giocatori e a De Laurentiis.

0
145
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Circa 150 ultrà del Napoli stanno manifestando all’esterno della rampa d’accesso dello stadio San Paolo dove alle 15.30 è in programma l’allenamento della squadra di Ancelotti aperto agli abbonati, ma non alla stampa. Uno striscione con la scritta “Rispetto!” è stato srotolato davanti al varco da cui entrano i calciatori. Tra i cori di contestazione intonati dagli ultrà i più gettonati sono ‘Meritiamo di più’ e ‘Calciatori mercenari siete voi’.

Cori “Solo la maglia” e “Mettete in campo la primavera”, fumogeni e bombe carta. E’ dura la contestazione degli ultras all’esterno dello stadio San Paolo poco prima dell’inizio dell’allenamento del Napoli allo stadio con porte aperte per i soli abbonati.
Gli ultras protestano all’esterno dello stadio e attaccano soprattutto i giocatori, rei di non aver rispettato le consegne, ma intonano cori anche contro il presidente De Laurentiis a cominciare dal classico “Stai vincendo solo tu” che è ormai un refrain al San Paolo da anni.
L’atmosfera è tesissima e il folto gruppo di ultras ha protestato davanti alla rampa di accesso ma ora si sta spostando lungo il perimetro dello stadio, sorvegliato da un’imponente schieramento di forze dell’ordine. Intanto i calciatori del Napoli sono arrivati ognuno a bordo della propria auto o con dei taxi, entrando direttamente nello stadio senza fermarsi. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO