Scherma, a Ponticelli i Campionati italiani assoluti olimpici e paralimpici 2020

0
449

Dopo il grande successo delle Universiadi 2019 che si sono tenute a Napoli lo scorso luglio, il capoluogo campano è stato all’altezza delle aspettative dimostrando al mondo la sua capacità di reggere al meglio la pressione dei grandi eventi. Questo è stato uno dei punti di forza che ha fatto propendere per la scelta di Napoli come location ideale per i prossimi Campionati italiani assoluti olimpici e paralimpici.

 

Una grande spinta verso la centralità della città nel mondo della scherma si deve all’opera di Diego Occhiuzzi, pluripremiato schermitore nella specialità della sciabola, che vinse due medaglie alle Olimpiadi di Londra nel 2012. Al suo ritorno, dopo aver portato fieramente Napoli sul podio e dopo i Giochi, espresse il desiderio di voler “fare qualcosa per la mia città e per aiutare lo sport nella mia città!”.

 

Fu così che decise di istituire l’associazione sportiva “Milleculure”, coinvolgendo al suo fianco i più esperti ed influenti nomi collegati al grande mondo dello sport. Organizzatori di eventi, sponsor, giocatori ed ex che si sono distinti in carriera per l’impegno agonistico ma anche extra professionale; il tutto unito alla solidarietà e ad un’adeguata attenzione anche per lo sport dei diversamente abili.

 

Il video ufficiale dei Campionati è molto suggestivo, in grado di riunire sapientemente le immagini della realtà popolare napoletana con frammenti dei tanti momenti di gioia donati all’Italia dai grandi schermitori. Ripresenta al mondo degli appassionati sportivi anche il PalaVesuvio, la struttura che ospiterà i giochi nel quartiere Ponticelli; proprio quella struttura meravigliosamente riqualificata in occasione delle XXX Universiadi, che ha portato incredibili cambiamenti a via Argine.

 

Gli esperti della nutrizione di healthspring.it ricordano quanto queste occasioni siano ottime casse di risonanza per riportare al centro il tema della vita sana e l’importanza della corretta alimentazione, abbinate all’esercizio fisico abituale per tutti. A maggior ragione in quei contesti di periferia, dove lo sport assurge un ruolo fondamentale per la cultura della disciplina e la socializzazione.

 

I Campionati italiani assoluti olimpici e paralimpici previsti dal 2 al 7 giugno 2020 saranno patrocinati dal Coni, dalla FIS (Federazione Italiana Scherma), dalla Regione Campania e dal Comune partenopeo. Occhiuzzi ha dichiarato con fiducia ed entusiasmo: “Napoli è pronta a questa grande avventura e deve candidarsi a diventare un punto di riferimento per i grandi eventi sportivi nazionali ed internazionali”.

 

In programma le fasi eliminatorie al PalaVesuvio, pienamente rinato con le sue tre palestre esterne ed una capacità di più di 3000 spettatori, e le finali in Piazza del Plebiscito. Si festeggeranno, inoltre, nel migliore dei modi anche i 101 anni della Federazione Italiana Scherma dando riconferma del continuo amore e seguito per questa nobile disciplina, di grande tradizione all’ombra del Vesuvio, che nella storia olimpica italiana ha raccolto il maggior numero di medaglie.

 

I buoni esempi proseguono anche a fine carriera, con esempi come la nascita del Centro sportivo Russo & Maddaloni Brothers: lo sport non solo come movimento, ma lezione di vita per costruire il proprio futuro.

 

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here