Bjorn Solli e Ciccio Merolla venerdì 6 e sabato 7 al Kind Of Blue di Pozzuoli.

0
85

Dalla chitarra norvegese di Bjorn Solli alle percussioni partenopee di Ciccio Merolla.  Un week end ricco di contaminazioni musicali al Kind Of Blue di via Antiniana 2a Pozzuoli (presso Camp Academy). Venerdì 6 dicembre ore 21,30 a salire sul palco sarà Bjorn Solli in trio con il napoletano Antonio Caps all’organo hammond e l’australiano Adam Pache alla batteria. Nato in Norvegia, Solli è conosciuto anche al di là dell’oceano come chitarrista e compositore di grande valore artistico con un approccio molto personale, influenzato da George Benson per il suono e il tempo e da Lennie Tristano per il fraseggio. Bjorn Solli ha registrato diversi dischi a suo nome e vanta collaborazioni importanti con stimati musicisti della scena jazzistica internazionale. Il musicista si trova in Italia in tour per presentare il suo nuovo disco registrato in Norvegia dal titolo “Reviviscence”. In programma brani tratti dal nuovo lavoro e alcuni standard da lui riarrangiati.

Sabato 7 dicembre dalle 21,30 arriva al Kind of Blue, Ciccio Merolla in quartet. Con Davide Afzal al basso, Piero de Asmundis al piano e Marco Trupiano alle percussioni. A otto anni dalla pubblicazione di “Fratamme”, non senza incursioni sulla scena nazionale con singoli di successo come “‘O Bongo” e “‘O munno che sento”, Ciccio Merolla torna con un nuovo album, “Sto tutto fusion”. In questo lavoro il “percussautore partenopeo” continua a percorrere quella strada su cui si basa tutto il suo percorso musicale e la sua filosofia di vita. Troppo semplice parlare di sola contaminazione. Il discorso va oltre la fusione dei generi: quando la musica è una ricerca continua che porta a scoprire, a conoscere, ad amare, di volta in volta, una sonorità, un musicista, uno stile, porta a cercare nell’altro, nella diversità, quella affinità che genera un discorso nuovo. E nella musica di Merolla questa scoperta, questa ricerca, questa passione non mancano mai e i porti in cui è attraccato in questo nuovo viaggio, sono luoghi musicali capaci di contenere mondi che affondano radici nel terreno fertile della sua terra, mai avara di spunti e storie che vale la pena raccontare. Un Ciccio Merolla sempre più autore, gioca con le parole fin dal titolo del suo album, dando una tripla valenza alla parola chiave del disco dove fusion indica in un linguaggio contemporaneo lo stare fuso, passando poi per lo stile musicale fusion che indica quindi l’impronta musicale della sua musica fatta di contaminazioni, fino ad approdare ad un discorso più ampio che abbraccia proprio una filosofia di vita: lo stare in unione con l’universo, essere fusi gli uni con gli altri, in una sintonia cosmica.

Info e prenotazioni al numero 371.3531969
Parcheggio convenzionato custodito. Posto unico a sedere €. 10,00.
Formula concerto + cena €. 20 (crostone o tagliere a scelta + calice di vino + dolce). E’ in funzione presso il locale un servizio birreria vineria e stuzzicherie varie.

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here