De Laurentiis: buona risposta. Ma arrivano le multe: 50% dello stipendio detratto anche ad Insigne.

0
336
epa07940976 Napoli's president Aurelio De Laurentiis during a training session on the day before the UEFA Champions League group E match between FC Salzburg and SSC Napoli in Salzburg, Austria, 22 October 2019. EPA/CHRISTIAN BRUNA

“Con Ancelotti e con questa squadra due vittorie e un pareggio contro un Liverpool stracampione. Contro chi gufa addossando il non rendimento a rinnovi non effettuati, questa partita è la risposta definitiva. Bravo l’allenatore e bravi i nostri calciatori. Adesso tutti a testa bassa a lavorare duro e a considerare le prossime partite come se tutte fossero contro il Liverpool. Non dobbiamo oggi parlare di misure societarie con i giocatori. Queste vicende le risolveremo tra noi senza pressioni o condizionamenti esterni”.

Lo scrive su Twitter il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis dopo il pari del Napoli in Champions.

Sono arrivate poco prima del fischio d’inizio della sfida di Champions col Liverpool le lettere del calcio Napoli ai calciatori azzurri con la notifica delle decurtazione di stipendio per l’ammutinamento dello scorso 5 novembre, quando i giocatori avevano rifiutato di andare in ritiro come ordinato dal presidente De Laurentiis. Secondo quanto riporta Sky Sport, come preannunciato, le multe più pesanti le hanno ricevute i calciatori considerati i “capi” della rivolta tra cui Allan e Insigne, che hanno ricevuto una decurtazione dello stipendio del 50%. Tutti gli altri calciatori hanno avuto una decurtazione del 25%. (ANSA).

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here